- Antipastoteca di mare "Alla Voliga"

Vai ai contenuti

Menu principale:

Su di noi..

La Storia dell'Antipastoteca

 

A due anni d'età, suo padre Pino, cuoco provetto, gli mise in testa il classico cappello bianco a cilindro tradizionalmente indossato dagli chef alle prese con i fornelli; la foto qui a fianco, scattata ad Ankara, ha  immortalato quel gesto che, nato per gioco, si è poi rivelato un vero e proprio segno premonitore. All'età di sedici anni, infatti, Roby Surian iniziò a lavorare col genitore, deciso ad apprenderne l'arte della cucina. E di certo Pino aveva molto da offrire: nato a Isola d'Istria, si trasferì nel dopoguerra a Trieste, lavorando prima sullo yacht di M. Granelli "La croce del Sud", poi come chef alla base Nato di Ankara, preparando piatti per personaggi come Fidel Castro e John Kennedy, per tornare infine a Trieste, aprendo prima "El Fritolin" e successivamente "El Parangal".

La loro collaborazione, intrapresa nell'81 in via Giulia, era favorita da uno straordinario rapporto reciproco di stima e affetto, e permise di inaugurare nel 1983 la nuova (e odierna) sede de "La Voliga", in via della Fornace 1. Fu qui che Roberto, anno dopo anno, ebbe la possibilità di imparare da un vero e proprio specialista del mestiere, fino ad acquisirne lo stile che ora lo caratterizza: esperto in cucina, compagnone con i clienti, innamorato del mestiere.  

 

Dopo la morte del padre, nel '97, lavorò per un anno da solo, fino a quando non decise che, per garantire un servizio migliore ai clienti, doveva avvalersi  di una valida spalla; fu così che propose a Gianni Dobrilovic, nato anch'egli da genitori istriani, di diventare suo socio. Uniti da allora, ormai l'affiatamento è tale che basta uno sguardo per capirsi.

In tanti anni di servizio, l'Antipastoteca di Mare ed i suoi chef hanno avuto modo di collezionare numerosi successi, sia con i turisti che con i concittadini. In quanto triestini, infatti, non potevano non partecipare all'annuale competizione del Sardon Day, una rassegna gastronomica da cui sono usciti vincitori sia nel 2002 che nel 2005, come si vede nelle foto qui di fianco. Nella sezione del sito Articoli, invece, si può notare la buona fama acquisita a livello nazionale ed internazionale, con recensioni e pubblicazioni su famosi giornali e riviste: dal New York Times a Fuoco lento, da Le Figaro a Turisti per caso, fino al Primorski e La Stampa e La Repubblica.

 

Di certo questa popolarità è dovuta non solo alla competenza e all'abilità dei cuochi, ma anche alla cura prestata ai clienti. Oltre all'ovvia cura per la pulizia, Roberto e Gianni si sono prodigati per rendere il locale più accogliente e funzionale possibile, pur mantenendo lo stile spartano che da sempre l'ha caratterizzato. A tale scopo sono stati recentemente restaurati  il bagno e la facciata dell'edificio, ed è stato istituito un servizio internet wi-fi gratuito.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu